Baschi, dove si passeggia per i buchi | Umbria Experience
Ricerca nel sito
Home > Territorio > Baschi, dove si passeggia per i buchi Baschi, dove si passeggia per i buchi

Il borgo caratterizzato dai “buchi”, strette viuzze medievali, appare compatto e severo nel suo aspetto, con le mura, i campanili e le torri che si ergono sul promontorio roccioso che incombe sull’autostrada. Il castello venne eretto tra il X e l’XI sec., ma il luogo conobbe la presenza dei Romani e, ancor prima, molto probabilmente degli Etruschi.

Nel centro storico si erge il Palazzaccio, antica residenza dei signori Baschi ove ha sede anche l’Antiquarium che conserva i materiali della fornace romana di Scoppieto. La chiesa di San Niccolò dichiarata monumento nazionale per la sua bella facciata disegnata da Ippolito Scalza, conserva un prezioso trittico.

Hai selezionato il comune Baschi: 20 eccellenze trovate


Tematismo: Misticità, Natura e Ambiente
Sotto-tematismo: Eremi e santuari, Scenari particolari di pregio
Spiritualità e bellezza della natura: questo è l'eremo camaldolese situato nel vallone omonimo e in ambiente naturale di grande pregio contraddistinto da macchia mediterranea. E' così chiamato per l'affresco che riproduce l'Epifania o "piccola Pasqua".
Tematismo: "L'altro particolare"
Sotto-tematismo: Sacro e profano, Curiosità e rarità
Singolare museo ove sono esposti i manufatti del Concorso internazionale "Ovo pinto", vale a dire pittura fatta su uova di qualsiasi genere e dimensione. Sede del Museo è il Palazzo Spaziani del XIV sec. che conserva lavello e focolare originali.
Tematismo: "L'altro particolare"
Sotto-tematismo: Curiosità e rarità
Una suggestiva curiosità: sono detti "buchi" le caratteristiche e strette viuzze che si intersecano nel centro storico di Baschi. Un mondo in miniatura dove tutoo è piccolo: i vicoli,le case, le finestre, le scalinate che congiungono le viuzze.
Tematismo: Arte
Sotto-tematismo: Architettura: Chiese
Dichiarata monumento nazionale, fu progettata da Ippolito Scalza e costruita nel 1576 su un edificio religioso duecentesco. Mostra una bella facciata rinascimentale. All'interno conserva un notevole polittico di Giovanni di Paolo e un organo del XVIII sec.
ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:
Trittico di Giovanni di Paolo (Cod: 150.01 (151)): Significativa opera del Rinascimento italiano, il trittico raffigura la "Madonna col Bambino tra i Santi" ed è stato realizzato da Giovanni di Paolo nel 1440.
Tematismo: "L'altro particolare"
Sotto-tematismo: Curiosità e rarità
Misteriosa e grossa testa di pietra forse risalente al XVI sec. La sua origine è avvolta nel mistero ed è considerata una specie di bocca della verità.
Tematismo: Arte
Sotto-tematismo: Architettura: Palazzi, ville, teatri
Antico palazzo nobiliare cinquecentesco eretto dalla famiglia degli Atti, signori di Todi, su precedenti edifici fortificati.
Tematismo: Arte
Sotto-tematismo: Architettura: Rocche, castelli, porte, torri,
Sono due porte che danno accesso, da parti opposte, al centro storico. L'arco di Diomede è dedicato a Diomede degli Atti, rappresentante della nobile famiglia che governò Civitella dellLago.
Tematismo: Natura e Ambiente
Sotto-tematismo: Scenari particolari di pregio
Un paesaggio quasi surreale e un contesto ambientale unico caratterizzano il territorio tra Baschi e Alviano e presso Allerona. I calanchi, tipiche formazioni dovute alla accentuata erosione dei terreni argillosi, creano spettacolari scoscendimenti a lama e arditi pinnacoli.
Tematismo: Arte
Sotto-tematismo: Architettura: Rocche, castelli, porte, torri,
Suggestivo fortilizio tra i più interessanti del patrimonio architettonico italiano. Si è sviluppato intorno a una torre di guardia di epoca romana sorta lungo il corso del Tevere, poi potenziata in epoca medievale. Fu anche monastero e ricovero per viandanti
Tematismo: Arte
Sotto-tematismo: Architettura: Rocche, castelli, porte, torri,
I suoi resti sono visibili inseriti nell'impianto urbano e in parte degli edifici. Il castello, costruito nel '400 come baluardo di Todi sul territorio, fu in gran parte distrutto.