Montegabbione, una rocca di confine | Umbria Experience
Ricerca nel sito
Home > Territorio > Montegabbione, una rocca di confine Montegabbione, una rocca di confine

Fu un antico castello costruito in posizione strategica a guardia dei confini della regione sulle pendici del monte Peglia intorno all’anno 1000. Raggiunse grande potenza e fu a capo di alcune rocche tuttora visibili nel territorio circostante.

L’assetto urbano ripete l’urbanistica medievale con le case comprese entro un cerchio di mura e un assetto viario a maglie ortogonali che ripetono la conformazione del castrum.

Hai selezionato il comune Montegabbione: 7 eccellenze trovate

Scopri le eccellenze storico-artistiche, naturalistiche ed ambientali e le curiosità presenti nel territorio navigando i temi o selezionando i sotto-tematismi associati.



Tematismo: "L'altro particolare", Natura e Ambiente, Arte
Sotto-tematismo: Sacro e profano, Parchi/Giardini, Architettura: Palazzi, ville, teatri
Luogo coinvolgente emotivamente ove convivono l'atmosfera mistica del convento francescano, l'armonica bellezza dei giardini rinascimentali e le ardite creazioni della mente dell'architetto Buzzi che nel 1956 ha ideato un complesso architettonico di grande valenza artistica. Una città ideale composta di 7 teatri ed edifici simbolici che vogliono significare il graduale innalzamento dello spirito umano.
Tematismo: Archeologia
Sotto-tematismo: Grandi agglomerati a cielo aperto: città necropoli
Di grande interesse archeologico e storico, sono siti fortificati risalenti all'età del Bronzo e caratterizzati da recinti in pietra spesso riutilizzati in epoca medievale. Noti sono quelli di Montarale, di Poggio della Croce e di Poggio Murale. Presso Poggio della Croce necropoli databile tra il V e il VI sec. d.C.
Tematismo: Arte
Sotto-tematismo: Architettura: Rocche, castelli, porte, torri,
Svetta su una collina con la complessa e superba mole: ha mura, cassero, torri, fossato, ponti, porta d'accesso con suggestiva corte interna. All'interno si trova la cappella della beata Angiolina. Di proprità privata.
Tematismo: Arte
Sotto-tematismo: Architettura: Chiese
Ornata di stucchi e di lavori in plastica di terracotta, sorse nel XIX sec. addossandosi a una più antica cappella in pietra tuttora visibile, forse antica cappella del castello.
Tematismo: Arte
Sotto-tematismo: Architettura: Rocche, castelli, porte, torri,
E' il simbolo meglio conservato della fortezza che fu uno dei più potenti castelli di confine dell'Orvietano. Risale al XV sec. Situato lungo la cerchia muraria, si innalza all'ingresso del paese a sua volta caratterizzato da un impianto urbano tipico del borgo fortificato con strade a maglie ortogonali entro un tessuto ad anello.
Tematismo: Arte
Sotto-tematismo: Architettura: Rocche, castelli, porte, torri,
Immerso in un paesaggio integro, segnava i confini del territorio orvietano. Per questo fu spesso conteso da più signori e distrutto. Oggi, dell'antico castello resta la torre (XIII sec.) e l'impianto urbano con le mura merlate che lo circondano.
Tematismo: Arte
Sotto-tematismo: Architettura: Chiese
Piccolo edificio di forme rinascimentali. All'interno, di linee barocche, si vede una "Madonna del latte", forse della scuola del Perugino.