Loading...


Oasi di Alviano


La riserva comprende l'intero bacino artificiale del lago di Alviano, formatosi nel 1960 a causa dello sbarramento del Tevere. Fin da subito divenne meta di uccelli in migrazione tanto che oggi il WWF vi gestisce una riserva faunistica. Gli appostamenti su torri e le passerelle agevolano il birdwatching.

L’Oasi di Alviano è un esempio di connubio perfetto tra uomo e natura: dopo la costruzione a monte della diga sul Tevere, finalizzata alla produzione di energia elettrica, il lago così creato a valle, solo dopo dieci anni ospitava già migliaia e migliaia di uccelli acquatici in migrazione.
 Il progetto di valorizzazione naturalistica di quest’area ha condotto alla creazione di un’oasi accogliente per le specie animali e vegetali, ma al tempo stesso ben attrezzata per l’uomo. 
In tutta l’area stazionano e fanno rifornimento uccelli rari come le gru, le oche selvatiche o il falco pescatore, il cavaliere d’Italia, il tarabuso e molti altri, raggiungendo dei picchi nei mesi di ottobre e novembre durante i quali si possono ammirare fino a 12000 uccelli. Moltissime sono comunque le specie che si fermano a nidificare ed una colonia di oltre 200 nidi di aironi di diverse specie.
L’uomo da questo paradiso non è escluso, anzi ne è parte integrante: una sezione dell’oasi è infatti dedicata proprio al visitatore, che grazie ai circa 7 km di percorsi natura, i 12 capanni per il “birdwatching" e un sentiero agibile anche da disabili, può intraprendere un viaggio naturalistico immersivo e totalizzante.

Informazioni

Dove

Loc. Madonna del Porto 05025 Guardea (TR)
Tel. 0744/903715





Nelle vicinanze
0 Orvieto Duomo

Duomo di Orvieto...

Terni

["per-lui","per-lei","per-la-coppia","per-la-famiglia"]

Richiesta Informazioni