Ricerca nel sito
Home > Eccellenze
Hai selezionato il sotto-tematismo Punti panoramici: 28 eccellenze trovate in tutto il territorio
Visualizza le eccellenze nel territorio
Comune: Terni Una parentesi romantica e un momento esaltante per cogliere lo scenario incredibile delle acque della Cascata sotto il primo balzo: dopo aver percorso un tunnel la vista si apre su un incredibile gioco di luci e colori.

Comune: Orvieto La torre svetta sulla citta con i suoi 47 metri di altezza. Orientata secondo i punti cardinali, fu costruita nel '200 al centro della citta e divenne il simbolo della potenza del Comune. Dall'alto splendido panorama sulla citta e sulla piana orvietana. Sulla sommita e posta una campana ove sono impressi i simboli delle Arti e dei mestieri medievali.
ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:
Palazzo dei Sette (Cod: 175.01 (179)): Palazzo storico cittadino, fu costruito nel XIII secolo come sede della magistratura dei "Signori Sette" nel cuore della città, ha ampi saloni disposti su tre piani. All'angolo si eleva la Torre del Moro. Sede di concerti, mostre e manifestazioni.

Comune: Terni Importante documentazione archeologica di mura italiche formate da massi tenuti insieme senza malta cementizia: facevano parte di una cinta fortificata di un insediamento d'altura forse identificabile con Clusiulum. Ampio e suggestivo il panorama sulla conca ternana.

Comune: Narni Il tratto del fiume che transita ai piedi del colle su cui sorge Narni e tra i piu suggestivi del territorio. Ottima la visuale che si gode dalla strada Flaminia Romana che esce da Narni o dai giardini di San Bernardo. Lungo il fiume si osservano resti di mulini e di un porto - probabilmente un cantiere navale - di epoca romana.

Comune: Terni Il primo si trova su piazzale Byron e da la visione dell'insieme della Cascata e dei salti inferiori. L'altro, detto anche Specola, rappresenta un incredibile avamposto per vedere la massa d'acqua del primo salto.

Comune: Montecchio Verde a perdita d'occhio e un ambiente rimasto integro: il monte e interamente ricoperto di boschi, di castagneti e di macchia medieterranea allo stato puro. Spettacolare il panorama che, nelle giornata limpide, permette di spaziare fino a Orvieto da una parte e fino ai monti Sibillini dall'altra.

Comune: Montecchio Punto panoramico di grande suggestione situato sulla cima del monte Melezzole in localita Piana dell'Ara: in condizioni di visibilita ottimale la vista spazia fino a Roma e al mare.

Comune: Terni Gli imponenti resti del complesso edificato nell'XI sec. e ristrutturato nel '300 svettano sul colle che domina Piediluco. La rocca fu un importante baluardo strategico del territorio. Sono visibili il cassero, parte delle mura e ambienti gotici di rappresentanza.

Comune: Narni Una delle rocche meglio conservate della provincia, si erge in posizione dominante su Narni e sulle gole del Nera. Fatta costruire dal cardinale Albornoz per il controllo del territorio tra il 1367 e il 1378, ospita mostre e convegni, un centro multimediale e una struttura museale.
ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:
Museo storico delle moto d’epoca (Cod: 081.01 (082)): Singolare esposizione di 40 esemplari di moto di diverse epoche a partire dai primi esemplari del '900. Messi insieme dall'appassionato del settore Goliardo Filippetti, hanno trovato la loro sede espositiva nella Rocca.

Comune: Alviano Tra i piu bei castelli italiani in puro stile rinascimentale: e un'imponente costruzione a pianta quadrata con 4 torrioni angolari. Lega la sua storia al famoso capitano di ventura Bartolomeo di Alviano che lo porto alle forme attuali nel 1495. Monumentale scala di accesso abbellita da un leone e da una testa di Medusa. Al piano superiore ha sede il municipio. Al pianterreno si trovano 3 musei e una sala convegni.
ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:
Cappella delle Rondini (Cod: 144.01 (145)): La cappella, parte integrante del castello, presenta l'affresco raffigurante il "Miracolo delle rondini" riferito a un episodio di san Francesco. Nel dipinto si nota il ritratto della contessa Pamphilj, proprietaria del castello dal 1654.
Museo storico multimediale dei Capitani di ventura (Cod: 144.02 (146)): Museo storico-didattico interattivo dedicato a Bartolomeo d'Alviano e ai capitani di ventura dell'Umbria. Esposizione di documenti, immagini riprodotte con la multimedialità.
Museo della Civiltà contadina (Cod: 144.03 (147)): Al museo sono dedicate tre sale dove sono esposti i più significativi strumenti ed utensili utilizzati dalle famiglie alvianesi tra la fine dell'Ottocento e il dopoguerra.
Mostra del Parco del Tevere (Cod: 144.04 (148)): L' itinerario espositivo si sviluppa attraverso alcune sale del Castello: viene documentato l'ecosistema del Parco del Tevere e, in particolare, dell'Oasi di Alviano con le sue caratteristiche morfologiche ed ambientali, vegetazione e fauna.