Ricerca nel sito
Home > Eccellenze
Hai selezionato il sotto-tematismo Sotterranei: 9 eccellenze trovate in tutto il territorio
Visualizza le eccellenze nel territorio
Comune: Orvieto Il mondo affascinante dei sotterranei della rupe di Orvieto svela 2500 anni di storia: un percorso agevole attraverso una vera e propria citta scavata nel tufo dove si ripercorre la vita quotidiana dagli Etruschi ai giorni nostri.Vi sono oltre 1200 grotte, cantine per la fermentazione del vino, magazzini per la conservazione dei beni, pozzi e cisterne per l'acqua, cave di pietra, frantoi per l'olio, forni per ceramiche.
ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:
Complesso ipogeo - Mulino di Santa Chiara (Cod: 172.01 (511)): Eccezionale ritrovamento di un frantoio attivo al tempo degli Etruschi e rimasto in funzione fino al '600. Sono visibili le grandi macine in pietra, le vasche per la raccolta del prodotto, i locali annessi al frantoio con le stalle per gli animali che dovevano far girare la mola.

Comune: Narni Emozionante insieme di ambienti sotterranei: sono visibili una chiesa protoromanica, l'aula ove operava il Tribunale dell'Inquisizione e la cella dei condannati che hanno lasciato una serie di graffiti con simbologie religiose e non, drammatica testimonianza della loro condizione.
ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:
Sotterranei di Santa Maria Impensole (Cod: 086.01 (088)): Sotto la chiesa di Santa Maria Impensole sono visibili strutture romane, le fondamenta della primitiva chiesa e due cisterne romane

Comune: Orvieto Eccezionale ritrovamento di un frantoio attivo al tempo degli Etruschi e rimasto in funzione fino al '600. Sono visibili le grandi macine in pietra, le vasche per la raccolta del prodotto, i locali annessi al frantoio con le stalle per gli animali che dovevano far girare la mola.

Comune: Amelia Testimonianza notevole di archeologia e importante esempio dell'ingegneria idraulica dei Romani: sono 10 ambienti di grandi dimensioni realizzati tra il I e il II sec. d.C. per l'approvvigionamento idrico della citta. Dimensioni medie comprese tra 18,80 -19,60 m. di lunghezza e 5,00-5,10 m. di larghezza. L'altezza e di 6 m. circa in chiave di volta.

Comune: Narni Ingegnosa opera idraulica di eta romana. Lungo 13 km e realizzato nel I sec. d.C. dall'imperatore romano Cocceio Nerva, ha inizio nei pressi del paese di Sant'Urbano e scende fino a Narni. E' possibile visitare la galleria di monte Ippolito.
ALTRE ECCELLENZE FRUIBILI NELLO STESSO SITO:
Ponte Cardona (Cod: 085): Indicato dall'I.G.M. come centro geografico d'Italia (lat. 42°30'11'' - long. 12°34'24''), è una costruzione di epoca augustea ed è collegato all'acquedotto romano della Formina. Ha struttura in opera quadrata con conci di travertino.
Lacus (Cod: 087.01 (089)): Cisterna di epoca altomedievale situata sotto piazza Garibaldi chiamata, per l'abbondante riserva dì acqua che qui si trovava, anche piazza del Lago. Presenta una volta in pietra concia e resti di pavimento in opus spicatum.

Comune: Narni Sotto la chiesa di Santa Maria Impensole sono visibili strutture romane, le fondamenta della primitiva chiesa e due cisterne romane

Comune: Narni Risale all'epoca preromana quando sul luogo venne eretto un luogo di culto dedicato alla dea Feronia. La sorgente, amata dai Narnesi, e di acqua leggerissima. Dietro la fonte si trovano un cunicolo e una grotta.

Comune: Terni Nel paese sono presenti cunicoli artificiali. Un cunicolo naturale orizzontale e lungo 30 m si apre dietro la sorgente dell'ex mattatoio, rudere di una vasca di epoca romana. Giunge fino alle mura del paese.

Comune: Narni Cisterna di epoca altomedievale situata sotto piazza Garibaldi chiamata, per l'abbondante riserva di acqua che qui si trovava, anche piazza del Lago. Presenta una volta in pietra concia e resti di pavimento in opus spicatum.